Differenza tra oro 18 o 9 carati e altre misure di caratura?

C’è un po’ di confusione su cosa siano 24 carati (24K), 18 carati (18k) e altre misure come 14k e 12k. Non è altro che la concentrazione d’oro in un gioiello: o in altre parole, la purezza dell’oro.

Oro 9 e 14 carati

Conosci la purezza dell’oro dei gioielli in carati?

Quando si acquista un anello o un qualsiasi gioiello è fondamentale sapere cosa stiamo acquistando, qual è la sua qualità, quanti carati ha e altre caratteristiche.

Pertanto, in questo post vogliamo informarti sulle differenze tra l’oro a 18 e 9 carati.

Innanzitutto, per iniziare a spiegare le differenze, è importante conoscere alcuni concetti come:

Sai cosa sono i carati?

Il carato è un’unità di misura che viene utilizzata per denominare la massa delle gemme o, in questo caso, per determinare il grado di purezza dell’oro.

Pertanto, quando si parla di oro e carati in un determinato gioiello, corrispondono alla quantità di oro che quel particolare oggetto contiene.

Quindi, un pezzo di 18 carati non è un pezzo di oro puro, ma è mescolato con altri metalli.

Quanto oro c’è in carati?

I lingotti d’oro sono 24 carati, cioè è oro puro, ma non può essere utilizzato per i gioielli, perché sarebbe troppo morbido.

Pertanto, un pezzo che ha 24 carati sarà un pezzo con oro al 100%.

Tuttavia, il contenuto di oro a 18 carati è di 18 parti di oro su 6 di altri metalli, che sono ciò che gli conferisce la durezza necessaria per l’uso quotidiano.

Un pezzo con 18 carati sarà oro puro al 75%, cioè è realizzato quasi interamente in oro, senza alcuna lega aggiuntiva con altri metalli.

Al contrario, l’oro a 9 carati ha un contenuto di 9 parti di oro e 15 di altri metalli, cioè metà del contenuto di 18 carati. Con cui il suo prezzo si riduce praticamente della metà.

Sono molte le domande che possono sorgere:

Puo interessare anche il seguente articolo: Lavorazione oro e trasformazione in prodotto finito, Carati e titolo

L’oro a 9 carati è più fragile dell’oro a 18 carati?

Possiamo chiarire che la lega di oro a 9 carati non determina che sia più fragile o fragile dell’oro a 18 carati.

Allo stesso modo del colore si potrebbe quasi dire che non c’è differenza.

Forse nell’oro giallo si potrebbe notare una piccola differenza di colore in quanto la lega ha meno oro, ma sottolineiamo che è quasi insignificante.

L’oro a 9 carati si consuma prima dell’oro a 18 carati?

Per quanto riguarda l’usura, la lega da 9 carati può essere alterata più rapidamente dell’oro da 18 carati, quindi, essendo più ramato, è necessario evitare il contatto con prodotti ossidanti.

In ogni caso, bisogna prestare attenzione con tutti i gioielli d’oro.

Gioielli in oro 18 carati. i vantaggi?

Se l’oro a 18 carati ha il 75% di oro, il vantaggio sull’oro a 9 carati è evidente, una proporzione maggiore di questo prezioso materiale.

Tuttavia, ci chiediamo come l’oro a 18 carati possa essere migliore di 24 carati se è oro al 100%?

I vantaggi rispetto all’oro puro sono molteplici:

Si acquisterà un oggetto più economico.

Si avrà la possibilità di ottenere colori diversi se miscelati con altri metalli. Si ha così la possibilità di ottenere oggetti con un’estetica più personalizzata.

Questo oro, avendo un certo grado di impurità, è più duro e resiste meglio all’usura, allo stiramento o alle distorsioni che possono influenzare l’aspetto del pezzo.

È adatto a tutti i tipi di gioielli, da quelli raffinati a quelli di uso quotidiano, quindi è una delle opzioni più versatili essendo l’oro più comune trovato in gioielleria.

Qual è la differenza tra oro giallo e oro rosso?

Anche questo è un argomento per un altro articolo. Ma non ha nulla a che fare con i carati. Ma ha a che vedere con i metalli che aggiungiamo all’oro per indurirlo e manipolarne il colore.

Un gioiello in oro giallo 18 carati e oro rosso 18 carati significa che il pezzo è composto per il 75% da oro in peso e per il 25% da altri metalli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *